Il Mara’akate è lo sciamano o colui che vede nella natura apparentemente esterna a sè o nell’animo delle persone.

 

Nella comunità Huichol esso è una figura importante, perché può influire sui raccolti, far piovere, alterare il suo stato di coscienza, penetrare una realtà non ordinaria e non percepibile con i sensi normali e comunicare con gli spiriti della natura a scopo terapeutico ed ottenere così la conoscenza ed i rimedi per risolvere i problemi che affliggono coloro che a lui si rivolgono.

Quando viviamo forti traumi emotivi l’ anima resta intrappolata e si ritrova in uno stato energetico mancante , lo sciamano che sa come recuperare l’ anima aiuta la persona a ritrovare se stessa rimuovendo tutti i traumi che l’ avevano ferita.

Doña Maria

Nel 1991 a Real De Catorce in Mexico ho bussato alla porta di Don Eusebio , un bambino mi condusse da lui, mi curò e mi aiutò a recuperare la mia anima nel giardino di Wirikuta a Bernalejo . Don Eusebio mi ha iniziato allo sciamanesimo della tradizione Wixaritari trasmettendomi la sua conoscenza sulle piante, il recupero dell’anima, sulla cura delle persone con le piume di falco silvestre.

Nel 1999 il capo dei mara’akate Don Andres López Carrillo, mi riconosce ufficialmente come donna di medicina e conoscenza.

Dal 2003 faccio seminari sui quattro elementi e sessioni individuali ed organizzo viaggi in Mexico nel giardino di Wirikuta .

Nel 2006 pubblico il libro -La sciamana del deserto- Edizioni Età dell’Acquario.

Nel 2013 ho fondato l’associazione -Salviamo Wirikuta- per la tutela dei territori sacri degli Indios che sono minacciati di totale rovina da multinazionali canadesi per l’estrazione di metalli quali oro e argento e dalle coltivazioni intensive.

Dal 2014 sono la rappresentante ufficiale del Cuore Sacro del Messico in Italia. Regolarmente vado nei territori Wixaritari con cui ho un forte legame, per portare materiale didattico ai  bambini Wirraritari .

Scopri la storia dettagliata di Doña Maria.

La storia di Don Eusebio

Don Eusebio, il mio Maestro, era il settimo ed ultimo figlio di una famiglia numerosa. Don Eusebio alla sera si sedeva sull’uscio di casa a contemplare il sole che tramontava e nelle giornate fredde e piovose stava accanto il focolare. La sua vita non fu certo facile da bambino perchè soffriva di stitichezza ed aveva terribili mal i testa vomitava spesso e poteva nutrirsi solo di qualche arancia e da magrissimo che era tutti pensavano che fosse tisico. I Mara’akates che lo presero in cura dissero che la malattia di cui soffriva era di origine spirituale, nessuno voleva stargli vicino. Sin da piccolo gli si manifestavano con frequenza fenomeni strani; egli pregava molto senza che nessuno gli avesse insegnato e una notte di estate, in cui non riusciva a prendere sonno, a causa dell’afa soffocante, sentì dei passi come di una donna che andava avanti ed indietro. Egli pensò che fosse la sua mamma che stava cucinando fuori come è di uso nelle comunità indigene e si alzò per andargli a fare compagnia ma invece vide una donna di straordinaria bellezza che si trasformò prima in un serpente coloratissimo e poi in aquila e che spiccò il volo verso il cielo, sentendo una voce di donna che gli diceva ” Continua a pregare “.

Crescendo la sua salute peggiorava sempre più: febbre, tosse, dolori diffusi , svenimenti, sudori freddi. I Mara’akate che lo avevano in cura continuavano a dire che la sua malattia era di origine spirituale e che solo Kayumari poteva guarirlo. Nel 1968 la sua famiglia fece un viaggio al giardino di Wirikuta è nostonte fosse debole anche lui volle andare.

Durante il viaggio sognó la bellissima donna che da bambino aveva visto davanti a casa sua, che gli parlava e gli indicava il posto e le piante che doveva raccogliere per guarire , nel sogno gli fu rivelato la missione che aveva su questa terra . Arrivati nel giardino di Wirikuta raccolse nel posto indicato le piante che lo guarirono e fu iniziato nel giardino di Wirikuta all’età di 17 anni dai Mara’akates .

Intorno a lui ogni giorno accadevano fatti straordinari . Sembrava che le leggi fisiche non avessero per lui nessun valore .Trasformava l’esistenza di ogni essere umano con cui veniva in contatto così come ha trasformato la mia esistenza iniziandomi allo sciamanesimo insegnatomi a riconoscere le piante che crescono nel giardino di Wirikuta e a curare le persone. Don Eusebio è morto all’età di 88 anni Mara’akame meritevole è ammirabile nella sua comunità  a San Andres, Jalisco.